"Scienza, progresso tecnologico e sostenibilità ambientale nel settore marittimo e portuale” Questo il titolo del convegno di studio che si terrà mercoledì 3 luglio, a Ravenna, con inizio alle 16.30, nella Sala convegni dell’Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico centro settentrionale, in via Antico Squero, 31

Data pubblicazione: 02/07/2024

Tipo Documento: Comunicazione

Settore: Pubblicazioni Generali

Numero: 89

Organizzato dalla “Commissione parlamentare di inchiesta sulle attività illecite connesse al ciclo dei rifiuti e su altri illeciti ambientali e agroalimentari”, presieduta dal deputato Jacopo Morrone, il convegno si articola in due parti. La prima prevede una panoramica sullo stato di inquinamento del Mar Mediterraneo e sulla rigenerazione dei porti italiani nell’ottica della transizione ecologica, mentre la seconda riguarda specifiche aree nell’ambito della tutela ambientale relative ai sistemi di monitoraggio istituzionale delle navi mercantili e delle connesse attività operative nei porti, delineando le peculiarità gestionali delle imprese marittime e portuali, connesse alla transizione ecologica e alla sostenibilità ambientale.

“Questo evento – spiega il presidente Morrone – precede la riunione ‘G7 Scienza e tecnologia’ in programma per i giorni 9, 10 e 11 luglio a Bologna e a Forlì a cura del ministero dell’Università e della ricerca. Gli argomenti trattati sono di grande attualità: scienza, progresso tecnologico e organizzazione aziendale moderna rappresentano, in sinergia, un’indispensabile opportunità per la tutela ambientale marina e la relativa sostenibilità”.

relatori saranno, nella prima parte, l’Ammiraglio Ispettore Capo Nicola Carlone, comandante generale del Corpo delle Capitanerie di Porto-Guardia costiera; Greta Tellarini, docente ordinario di Diritto della navigazione e direttrice del Master in diritto marittimo, portuale e della logistica-Università di Bologna; Desiree Fondaroli, docente ordinario di diritto penale e direttrice del Master in diritto penale dell’impresa e dell’economia. Nella seconda parte: Roberto Cimino, Eni S.p.A – vice presidente Cluster tecnologico nazionale Crescita blu (Blue Italian Growth-BIG); Barbara Zanuttigh, docente – Università di Bologna, Dipartimento di Ingegneria civile, chimica, ambientale e dei materiali.

Notizia dal sito Ravennanotizie.it

Data creazione: 02/07/2024

Data ultimo aggiornamento: 03/07/2024

Comunicazioni e Avvisi correlati

Comunicazioni – Pubblicazioni Generali 17/07/2024
https://www.facebook.com/watch/?v=461839403474134&ref=sharing
Comunicazioni – Pubblicazioni Generali 16/07/2024
Agnes Srl ha annunciato che il Progetto Agnes Romagna 1&2 ha ottenuto il Decreto di Compatibilità Ambientale (ai sensi del D. lgs 152/2006), completando con successo una delle tappe più critiche del nostro percorso. Questo traguardo rappresenta un record per il nostro paese, essendo il più grande e complesso impianto di energie rinnovabili ad aver mai ottenuto un risultato simile. Il Progetto Agnes Romagna 1&2 comprende: • un impianto eolico offshore composto da 25 aerogeneratori con fondazioni fisse da 8 MWp cadauno, per una capacità di 200 MWp; • un impianto eolico offshore composto da 50 aerogeneratori con fondazioni fisse da 8 MWp cadauno, per una capacità di 400 MWp; • un impianto fotovoltaico offshore composto da moduli galleggianti con sistemi di ormeggio collegati al fondale marino, per una capacità complessiva di 100 MWp; • un sistema di stoccaggio di elettricità onshore con batterie agli ioni di litio di capacità 50 MWp; • un impianto di elettrolizzazione onshore per la produzione di idrogeno di capacità 60 MWe, inclusi sistemi di compressione e stoccaggio. Il Decreto V.I.A., firmato dal Ministero dell’Ambiente e della Sicurezza Energetica e di concerto con il Ministero della Cultura, è il risultato di oltre quattro anni di impegno e innumerevoli ore di lavoro. “È un momento di grande orgoglio per tutti noi," ha dichiarato Alberto Bernabini, Amministratore delegato di Agnes. "La nostra visione per un futuro più sostenibile sta diventando sempre più concreta grazie agli sforzi congiunti di un team incredibilmente talentuoso e dei nostri partner di fiducia." Il Progetto Agnes ora proseguirà con i prossimi passi necessari, tra cui l’ottenimento dell’Autorizzazione Unica ai sensi del Decreto Legislativo 387/2003. Questo traguardo rappresenta un passo fondamentale nella transizione energetica del nostro paese e un esempio di eccellenza e innovazione nel settore delle energie rinnovabili. Un ringraziamento speciale va al team di Agnes e alle centinaia di professionisti che hanno contribuito al successo di questo progetto.
Comunicazioni – Pubblicazioni Generali 10/07/2024
Si comunica che l’Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico centro-settentrionale (porto di Ravenna), con Delibera Presidenziale n.236 del 21/06/2024, ha indetto n.2 selezioni di natura comparativa, per titoli ed esami, per l’assunzione delle seguenti figure professionali: n. 1 funzionario tecnico di primo livello destinato agli uffici dell'ente Rif.1LIV_DT_2/2024; n.1 impiegato tecnico di secondo livello destinato agli uffici dell'ente Rif.2LIV_GEOM_3/2024 Tutte le ulteriori e necessarie informazioni sono reperibili al seguente link: https://adsp-ravenna.portaleamministrazionetrasparente.it/pagina640_concorsi-attivi.html

Questo sito web utilizza cookie tecnici necessari per il corretto funzionamento delle pagine; NON sono utilizzati cookie di profilazione finalizzati all'invio di messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dall'utente nell'ambito della navigazione in Rete. Il sito web consente l'invio di cookie di terze parti (tramite i social network). Accedi all'informativa estesa, per leggere le informazioni sull'uso dei cookie e su come scegliere quale cookie autorizzare.

Privacy policycookies