La Guardia Costiera di Ravenna inaugura la Panchina Rossa all’ingresso della propria sede a Porto Corsini

Data pubblicazione: 21/06/2024

Tipo Documento: Comunicazione

Settore: Pubblicazioni Generali

Numero: 84

Nella mattinata di ieri, giovedì 25 giugno, presso la sede della Capitaneria di porto - Guardia Costiera di Ravenna, alla presenza del Comandante, C.V.(CP) Michele MALTESE, dell’Assessora Annagiulia RANDI, che ha partecipato anche come rappresentante del Sindaco di Ravenna, dell’Assessora Federica MOSCHINI, della Presidente di Linea Rosa Alessandra BAGNARA e le Autorità civili militari e religiose, è stata inaugurata la Panchina Rossa simbolo della lotta contro la violenza di genere.

La targa della panchina, riporta la frase di Isac Asimov: “La violenza è l’ultimo rifugio degli incapaci” in memoria delle donne vittime di violenza che non hanno più voce.

L’inaugurazione, all’ingresso della nostra sede, di questa Panchina Rossa, realizzata interamente da un nostro Sottufficiale,  costituisce il contributo dei militari della Guardia Costiera alle iniziative solidali contro la violenza di genere, ha dichiarato il Comandante MALTESE

 La collocazione di questo simbolo all’ingresso della Capitaneria, in cui transitano quotidianamente tantissimi utenti del mare , contribuirà a promuovere una corretta cultura delle relazioni uomo-donna nella prospettiva di rafforzare il messaggio che una società libera dalla violenza e dagli stereotipi di genere è una società migliore.

La Presidente BAGNARA, ha espresso parole di apprezzamento e ringraziato la Capitaneria di porto Guardia-Costiera di Ravenna per la vicinanza mostrata, sottolineando quanto sia importante e indispensabile, per le donne che subiscono violenze, il supporto da parte delle Forze dell’Ordine, della Sanità, dei servizi sociali, degli enti locali, del mondo del lavoro e della società tutta.

L’Assessora RANDI, nelle vesti di rappresentante del Sindaco di Ravenna, ha ringraziato: il Centro antiviolenza Linea Rosa per l’impegno concreto che ogni giorno mette a disposizione delle donne che non hanno la possibilità di denunciare e di far valere i propri diritti, e la Capitaneria di porto Guardia - Costiera di Ravenna che ha voluto fermamente, con questa iniziativa, mandare un segnale importantissimo. Quando parliamo di porto, ha aggiunto l’Assessora, e di economia del mare pensiamo a un mondo ancora purtroppo appannaggio degli uomini, del maschile. È importante appunto anche attraverso questi segnali qual è il ruolo delle donne all’interno degli enti e delle istituzioni per poter lavora tutti insieme affinché la sfida della parità di genere sia davvero una sfida per tutti.

Data creazione: 21/06/2024

Data ultimo aggiornamento: 21/06/2024

Comunicazioni e Avvisi correlati

Comunicazioni – Pubblicazioni Generali 17/07/2024
https://www.facebook.com/watch/?v=461839403474134&ref=sharing
Comunicazioni – Pubblicazioni Generali 16/07/2024
Agnes Srl ha annunciato che il Progetto Agnes Romagna 1&2 ha ottenuto il Decreto di Compatibilità Ambientale (ai sensi del D. lgs 152/2006), completando con successo una delle tappe più critiche del nostro percorso. Questo traguardo rappresenta un record per il nostro paese, essendo il più grande e complesso impianto di energie rinnovabili ad aver mai ottenuto un risultato simile. Il Progetto Agnes Romagna 1&2 comprende: • un impianto eolico offshore composto da 25 aerogeneratori con fondazioni fisse da 8 MWp cadauno, per una capacità di 200 MWp; • un impianto eolico offshore composto da 50 aerogeneratori con fondazioni fisse da 8 MWp cadauno, per una capacità di 400 MWp; • un impianto fotovoltaico offshore composto da moduli galleggianti con sistemi di ormeggio collegati al fondale marino, per una capacità complessiva di 100 MWp; • un sistema di stoccaggio di elettricità onshore con batterie agli ioni di litio di capacità 50 MWp; • un impianto di elettrolizzazione onshore per la produzione di idrogeno di capacità 60 MWe, inclusi sistemi di compressione e stoccaggio. Il Decreto V.I.A., firmato dal Ministero dell’Ambiente e della Sicurezza Energetica e di concerto con il Ministero della Cultura, è il risultato di oltre quattro anni di impegno e innumerevoli ore di lavoro. “È un momento di grande orgoglio per tutti noi," ha dichiarato Alberto Bernabini, Amministratore delegato di Agnes. "La nostra visione per un futuro più sostenibile sta diventando sempre più concreta grazie agli sforzi congiunti di un team incredibilmente talentuoso e dei nostri partner di fiducia." Il Progetto Agnes ora proseguirà con i prossimi passi necessari, tra cui l’ottenimento dell’Autorizzazione Unica ai sensi del Decreto Legislativo 387/2003. Questo traguardo rappresenta un passo fondamentale nella transizione energetica del nostro paese e un esempio di eccellenza e innovazione nel settore delle energie rinnovabili. Un ringraziamento speciale va al team di Agnes e alle centinaia di professionisti che hanno contribuito al successo di questo progetto.
Comunicazioni – Pubblicazioni Generali 10/07/2024
Si comunica che l’Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico centro-settentrionale (porto di Ravenna), con Delibera Presidenziale n.236 del 21/06/2024, ha indetto n.2 selezioni di natura comparativa, per titoli ed esami, per l’assunzione delle seguenti figure professionali: n. 1 funzionario tecnico di primo livello destinato agli uffici dell'ente Rif.1LIV_DT_2/2024; n.1 impiegato tecnico di secondo livello destinato agli uffici dell'ente Rif.2LIV_GEOM_3/2024 Tutte le ulteriori e necessarie informazioni sono reperibili al seguente link: https://adsp-ravenna.portaleamministrazionetrasparente.it/pagina640_concorsi-attivi.html

Questo sito web utilizza cookie tecnici necessari per il corretto funzionamento delle pagine; NON sono utilizzati cookie di profilazione finalizzati all'invio di messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dall'utente nell'ambito della navigazione in Rete. Il sito web consente l'invio di cookie di terze parti (tramite i social network). Accedi all'informativa estesa, per leggere le informazioni sull'uso dei cookie e su come scegliere quale cookie autorizzare.

Privacy policycookies