INFRASTRUTTURE, COMMERCIO, TURISMO, GUERRA AL GRANCHIO BLU: L’ASSESSORE REGIONALE, ANDREA CORSINI, INCONTRA LA GIUNTA DELLA CAMERA DI COMMERCIO DI FERRARA E RAVENNA

Data pubblicazione: 20/12/2023

Tipo Documento: Comunicazione

Settore: Pubblicazioni Generali

Numero: 152

Corsini: “Camera di commercio naturale punto di riferimento istituzionale sul territorio in materia di sviluppo economico, attrattività territoriale e competitività”
Guberti: “Le piccole e medie imprese siano al centro dell’iniziativa politica e delle strategie di svilupo del territorio”
 
Messa in sicurezza della Superstrada Ferrara-Mare, della Strada Statale 3bis ‘Tiberina’ (E45) e della Strada Statale 309 Romea, attivazione della Zona Logistica Semplificata, destagionalizzazione dei flussi turistici, incentivi alle imprese, lotta al granchio blu. Questi i temi al centro dell’incontro di mercoledì 20 dicembre a Ferrara tra la Giunta della Camera di commercio di Ferrara e Ravenna e l’assessore a mobilità e trasporti, infrastrutture, turismo, commercio della Regione Emilia-Romagna, Andrea Corsini.


“Crediamo nelle Camere di commercio, interpreti dei bisogni e degli interessi economici sul territorio, e puntiamo sul loro operato e sulla loro stretta sinergia con le Organizzazioni imprenditoriali per raggiungere gli sfidanti obiettivi che ci siamo posti, primi fra tutti la mobilità sostenibile, la destagionalizzazione dei flussi turistici e la guerra al granchio blu per permettere alle imprese di ripartire e per garantire un regime fiscale agevolato per chi ha subito questa tragedia e rischia di non alzarsi più. E sulla questione granchio blu, a breve, incontrerò in Camera di commercio le associazioni di categoria. Questo il commento, a margine dell’incontro con la Giunta camerale, dell’assessore Corsini, che ha aggiunto: “Misure ed azioni, quelle concordate con l’Ente camerale, per una maggiore competitività delle imprese agendo sulle leve dell’innovazione e sulla trasformazione digitale, del credito e del sostegno all’export, sulla semplificazione e su nuovi modelli di fruizione turistica e culturale. In questa prospettiva – ha concluso Corsini - Regione Emilia Romagna è consapevole della necessità ed importanza di collaborare in modo trasparente e costruttivo con tutti gli enti intermedi e gli attori presenti sul territorio, a partire dalla Camera di commercio di Ferrara e Ravenna, naturale punto di riferimento istituzionale sul territorio in materia di sviluppo economico, attrattività territoriale e competitività”.

“Ringrazio l’Assessore Corsini – ha sottolineato Giorgio Guberti, presidente della Camera di commercio di Ferrara e Ravenna – per aver prontamente accolto il nostro invito volto a consolidare una visione strategica unitaria, stimolare l’aggregazione, la messa in campo di reti e la costruzione di network stabili sul territorio, coinvolgendo soggetti diversi in una prospettiva di addizionalità e di integrazione di risorse, soprattutto in un contesto, quale quello attuale, in cui la collaborazione diventa necessaria per andare incontro alle mutate esigenze del sistema produttivo. Parliamo spesso – ha proseguito il presidente della Camera di commercio - delle piccole e medie imprese, senza tuttavia raccontare mai chi sono davvero questi nostri piccoli imprenditori: 80.000 ferraresi e ravennati che non si rassegnano di fronte alle difficoltà, intraprendenti, orgogliosi del lavoro ben fatto, capaci di coniugare funzionalità e bellezza come nessun altro sa fare e che, rischiando in proprio, contribuiscono in modo decisivo alla creazione del PIL e all'occupazione. Essere competitivi oggi significa puntare su infrastrutture nuove, sostenibili e in grado di spostare flussi dalla strada alla ferrovia, velocizzando gli spostamenti e garantendo tempi rapidi di arrivo sui mercati a partire dai collegamenti con i principali porti e aeroporti europei. Ecco allora che sinergie con altri soggetti, ad esempio Unioncamere e Regione Veneto, potrebbero essere decisive per ottenere la messa in sicurezza e il miglioramento della Strada Statale 309 Romea, ormai improcrastinabile”.

Libertà di iniziativa economica, riduzione degli oneri amministrativi, tempi certi di pagamento nelle transazioni commerciali tra privati e con la pubblica amministrazione: sono questi alcuni dei temi su cui per la Camera di commercio occorre lavorare senza indugio, anche e soprattutto in ambito locale. “Senza dimenticare – ha concluso Guberti – la valutazione (preventiva ed ex post) dell'impatto di ogni singola norma sulle aziende e la compensazione degli eventuali nuovi oneri”.


 

INFRASTRUTTURE, COMMERCIO, TURISMO, GUERRA AL GRANCHIO BLU: L’ASSESSORE REGIONALE, ANDREA CORSINI, INCONTRA LA GIUNTA DELLA CAMERA DI COMMERCIO DI FERRARA E RAVENNA

Data creazione: 20/12/2023

Data ultimo aggiornamento: 20/12/2023

Comunicazioni e Avvisi correlati

Comunicazioni – Pubblicazioni Generali 20/05/2024
Si è tenuto sabato 18 maggio, dalle 8:30 alle 13:00, presso la Sala Rossa del Pala De Andrè, il convegno “Green deal europeo e la transizione ecologica nei territori”, promosso dal Rotary Club of Ravenna Distretto 2072 e dal Comune di Ravenna. Tra i tanti interventi di grande interesse, quello di Mario Petrosino, Direttore Operativo dell'Autorità Portuale di Ravenna, che ha illustrato il progetto GREEN PORTS, il futuro del Porto di Ravenna tra efficienza, intermodalità e sostenibilità.
Comunicazioni – Pubblicazioni Generali 20/05/2024
Il Consiglio Direttivo del The International Propeller Club Port of Ravenna ha organizzato per il giorno 06 giugno 2024 ore 19:30 un incontro conviviale a tema VARIABILI GEOPOLITICHE, ECONOMICHE E LOGISTICHE CHE IMPATTANO SUI TRAFFICI MARITTIMI E SUL PORTO DI RAVENNA INCONTRO CON ALESSANDRO PANARO In questi ultimi mesi si sono unite molte componenti economiche a carattere più generale e logistiche che stanno influenzando le dinamiche dei traffici marittimi con conseguente impatto sui porti. Transizione energetica, dinamiche geopolitiche, due guerre in atto, introduzione dell’ETS e riequilibri dei mercati delle materie prime, i condizionamenti dei grandi canali di Panama e Suez, l’avvento di nuovi modelli logistici connessi a sostenibilità e digitalizzazione sono fattori che stanno agendo in modo dirompente sui porti italiani e anche sul porto di Ravenna i cui risultati sono anch’essi condizionati dalla congiuntura internazionale. Nondimeno vi sono alcune mancate politiche strategiche che fanno rimanere invariati alcuni fenomeni che indiscutibilmente vanno ad impattare sui traffici portuali come gli investimenti in intermodalità, la complessa attuazione del PNRR e una Zona Logistica Semplificata di cui si attende da tempo l’attuazione nonostante la recentissima uscita del nuovo decreto attuativo che fornisce le direttive per renderla operativa. Il Propeller Club di Ravenna intende proporre un momento di riflessione, facendo il punto di questo momento complesso, insieme ad SRM. Sarà presente con noi: Alessandro Panaro, Capo del Servizio Trasporti Marittimi e Logistica di SRM che ci illustrerà alcune angolature fondamentali relative ai fenomeni che in questo momento stanno influenzando l’economia e che non possiamo perdere di vista. L’incontro si terrà presso il Grand Hotel Mattei, in Via Enrico Mattei n. 25 a Ravenna.  
Comunicazioni – Pubblicazioni Generali 19/05/2024
Roma: Da tempo impegnati per lo sviluppo di politiche attive per il lavoro femminile nel porto e logistica, Assoporti ha voluto ricordare la ricorrenza della terza "Giornata internazionale delle donne in mare". "Con l'obiettivo di abbattere qualsiasi barriera e pregiudizio per le donne nel settore marittimo e promuovere l’occupazione femminile in questo ambito, riteniamo importante rammentare che, unitamente alle AdSP, siamo impegnati su questo tema oramai da tempo. L'istituzione della "Giornata internazionale delle donne" da parte dell'IMO è molto importante non soltanto per onorare coloro che già ci lavorano, ma anche per creare consapevolezza generale che il settore offre molte opportunità lavorative per le donne, " ha voluto sottolineare il Presidente di Assoporti, Rodolfo Giampieri.

Questo sito web utilizza cookie tecnici necessari per il corretto funzionamento delle pagine; NON sono utilizzati cookie di profilazione finalizzati all'invio di messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dall'utente nell'ambito della navigazione in Rete. Il sito web consente l'invio di cookie di terze parti (tramite i social network). Accedi all'informativa estesa, per leggere le informazioni sull'uso dei cookie e su come scegliere quale cookie autorizzare.

Privacy policycookies