IL PROGETTO UNDERSEC: SECURITY MARITTIMA E SOTTOMARINA PER ASSICURARE SICUREZZA E FLUIDITA’ PER IL TRASPORTO DI MERCI E PERSONE NEI/DAI PORTI DELL’UNIONE EUROPEA IL PORTO DI RAVENNA PER "TESTARE" LE TECNOLOGIE UTILIZZATE

Data pubblicazione: 03/10/2023

Tipo Documento: Comunicazione

Settore: Pubblicazioni Generali

Numero: 108

La sicurezza marittima è di massima importanza in quanto essenziale non solo per la movimentazione senza incidenti di merci e passeggeri verso e dai porti UE, ma anche per la protezione delle infrastrutture critiche lungo coste e fiumi. Inoltre, è importante che le navi e le infrastrutture marittime e l’intero ecosistema marino siano sufficientemente protetti contro le possibili attività illegali anche attraverso l’aumento della sicurezza sottomarina al fine di assicurare sicurezza della navigazione.

È quindi evidente il bisogno di un approccio globale alla security sottomarina, che combini l’uso di tecnologie avanzate e di competenze interdisciplinari per aumentare la consapevolezza e la capacità di mettere in atto contromisure.

Per dare risposta a questo bisogno il 1° ottobre 2023 il progetto UNDERSEC ha iniziato ufficialmente le proprie attività con un team multinazionale e interdisciplinare di esperti nel campo della security sottomarina. Il team comprende ricercatori, accademici ed esperti di nuove tecnologie insieme ad utenti da Guardia Costiera, Polizia di Frontiera e Autorità portuali.

L’obiettivo principale del progetto è di scoraggiare le attività illegali e assicurare la security delle infrastrutture critiche di trasporto marittimo e costiere grazie ad un sistema prototipale costituito da sensori multimodali e apparati robotici, per il supporto decisionale con relative capacità di risposta e la consapevolezza situazionale nel campo della security sottomarina di navi, porti ed infrastrutture marittime.

Il progetto sarà lanciato a Monaco di Baviera il prossimo 9 Ottobre e si concluderà nel settembre 2026 e può contare su un finanziamento europeo di € 5 984 893,75.

L’Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico centro settentrionale partecipa al progetto garantendo l’ospitalità per uno dei test in ambiente reale delle tecnologie e del sistema prototipale. In particolare, saranno testate tecnologie per l’individuazione di potenziali oggetti pericolosi o illegali a bordo o fissati sotto la chiglia di navi in ingresso al porto.

UnderSec è un progetto europeo (GA N° 101121288) che è stato finanziato nell’ambito della call HORIZON.2.3.2 - Protection and Security, ed è riferito all’argomento HORIZON-CL3-2022-BM-01-01 – Miglioramento del rilevamento subacqueo e delle capacità di controllo a protezione delle aree marine e dei porti marittimi.

Il Consorzio è costituito dalle seguenti organizzazioni:

  • FRAUNHOFER GESELLSCHAFT ZUR FORDERUNG DER ANGEWANDTEN FORSCHUNG EV (Coordinatore);
  • TEL AVIV UNIVERSITY, Israel
  • RAFAEL ADVANCED DEFENCE SYSTEMS LTD, Israel
  • MANIBUS EOOD, Bulgaria
  • PANEPISTIMIO DYTIKIS ATTIKIS, Greece
  • RUDER BOSKOVIC INSTITUTE, Croatia
  • MINISTRY OF DEFENSE, Israel
  • HELLENIC CENTRE FOR MARINE RESEARCH, Greece
  • DROMON BUREAU OF SHIPPING LIMITED, Cyprus
  • SOCIEDAD ANONIMA DE ELECTRONICA SUBMARINA SME, Spain
  • PROBOTEK IKE, Greece
  • ELLINIKO MESOGEIAKO PANEPISTIMIO, Greece
  • FONDAZIONE INSTITUTE FOR SUSTAINABLE SOCIETY AND INNOVATION, Italy
  • EUROPEAN DYNAMICS LUXEMBOURG SA, Luxembourg
  • FUNDACION DE LA COMUNIDAD VALENCIANA PARA LA INVESTIGACION, PROMOCION Y ESTUDIOS COMERCIALES DE VALENCIAPORT, Spain
  • OCEANSCAN - MARINE SYSTEMS & TECHNOLOGY LDA, Portugal
  • MINISTERIO DA DEFESA NACIONAL, Portugal
  • AUTORITA DI SISTEMA PORTUALE DEL MARE ADRIATICO CENTRO-SETTENTRIONALE- PORTO DI RAVENNA, Italy
  • ORGANISMOS LIMENOS LAVRIOU ANONYMI ETAIREIA, Greece
  • CNT TECHNOLOGIES SOCIETA A RESPONSABILITA LIMITATA SEMPLIFICATA, Italy,
  • MINISTRY OF MARITIME AFFAIRS AND INSULAR POLICY, Greece
  • INSPECTORATUL TERITORIAL AL POLITIEI DE FRONTIERA TIMISOARA, Romania

 

Data creazione: 03/10/2023

Data ultimo aggiornamento: 03/10/2023

Comunicazioni e Avvisi correlati

Comunicazioni – Pubblicazioni Generali 20/05/2024
Si è tenuto sabato 18 maggio, dalle 8:30 alle 13:00, presso la Sala Rossa del Pala De Andrè, il convegno “Green deal europeo e la transizione ecologica nei territori”, promosso dal Rotary Club of Ravenna Distretto 2072 e dal Comune di Ravenna. Tra i tanti interventi di grande interesse, quello di Mario Petrosino, Direttore Operativo dell'Autorità Portuale di Ravenna, che ha illustrato il progetto GREEN PORTS, il futuro del Porto di Ravenna tra efficienza, intermodalità e sostenibilità.
Comunicazioni – Pubblicazioni Generali 20/05/2024
Il Consiglio Direttivo del The International Propeller Club Port of Ravenna ha organizzato per il giorno 06 giugno 2024 ore 19:30 un incontro conviviale a tema VARIABILI GEOPOLITICHE, ECONOMICHE E LOGISTICHE CHE IMPATTANO SUI TRAFFICI MARITTIMI E SUL PORTO DI RAVENNA INCONTRO CON ALESSANDRO PANARO In questi ultimi mesi si sono unite molte componenti economiche a carattere più generale e logistiche che stanno influenzando le dinamiche dei traffici marittimi con conseguente impatto sui porti. Transizione energetica, dinamiche geopolitiche, due guerre in atto, introduzione dell’ETS e riequilibri dei mercati delle materie prime, i condizionamenti dei grandi canali di Panama e Suez, l’avvento di nuovi modelli logistici connessi a sostenibilità e digitalizzazione sono fattori che stanno agendo in modo dirompente sui porti italiani e anche sul porto di Ravenna i cui risultati sono anch’essi condizionati dalla congiuntura internazionale. Nondimeno vi sono alcune mancate politiche strategiche che fanno rimanere invariati alcuni fenomeni che indiscutibilmente vanno ad impattare sui traffici portuali come gli investimenti in intermodalità, la complessa attuazione del PNRR e una Zona Logistica Semplificata di cui si attende da tempo l’attuazione nonostante la recentissima uscita del nuovo decreto attuativo che fornisce le direttive per renderla operativa. Il Propeller Club di Ravenna intende proporre un momento di riflessione, facendo il punto di questo momento complesso, insieme ad SRM. Sarà presente con noi: Alessandro Panaro, Capo del Servizio Trasporti Marittimi e Logistica di SRM che ci illustrerà alcune angolature fondamentali relative ai fenomeni che in questo momento stanno influenzando l’economia e che non possiamo perdere di vista. L’incontro si terrà presso il Grand Hotel Mattei, in Via Enrico Mattei n. 25 a Ravenna.  
Comunicazioni – Pubblicazioni Generali 19/05/2024
Roma: Da tempo impegnati per lo sviluppo di politiche attive per il lavoro femminile nel porto e logistica, Assoporti ha voluto ricordare la ricorrenza della terza "Giornata internazionale delle donne in mare". "Con l'obiettivo di abbattere qualsiasi barriera e pregiudizio per le donne nel settore marittimo e promuovere l’occupazione femminile in questo ambito, riteniamo importante rammentare che, unitamente alle AdSP, siamo impegnati su questo tema oramai da tempo. L'istituzione della "Giornata internazionale delle donne" da parte dell'IMO è molto importante non soltanto per onorare coloro che già ci lavorano, ma anche per creare consapevolezza generale che il settore offre molte opportunità lavorative per le donne, " ha voluto sottolineare il Presidente di Assoporti, Rodolfo Giampieri.

Questo sito web utilizza cookie tecnici necessari per il corretto funzionamento delle pagine; NON sono utilizzati cookie di profilazione finalizzati all'invio di messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dall'utente nell'ambito della navigazione in Rete. Il sito web consente l'invio di cookie di terze parti (tramite i social network). Accedi all'informativa estesa, per leggere le informazioni sull'uso dei cookie e su come scegliere quale cookie autorizzare.

Privacy policycookies