Terminal Crociere a Porto Corsini

A seguito dell’ Ordinanza del 13 giugno 2018 con la quale la Capitaneria di Porto di Ravenna ha limitato il pescaggio delle navi dirette/provenienti alla banchina del Terminal crociere di Porto Corsini a metri 7,60 per il Molo Crociere Nord e metri 7,90 per il molo Crociere Sud, l’Autorità Portuale ha disposto – in cooperazione con il Terminal Traghetti & Crociere (“T&C”), situato nel bacino di evoluzione in area Trattaroli – l’allestimento di un attracco sostitutivo, organizzando lo spazio per ospitare circa trenta pullman e per garantire un sistema di accoglienza dei croceristi.
L’utilizzo di tale attracco sostitutivo è una decisione della compagnia armatoriale.
L’Autorità Portuale il 18 giugno 2018 ha avviato con procedura d’urgenza un bando selettivo per l’esecuzione dei lavori di ripristino dei fondali per garantire l’accessibilità a Porto Corsini, che è stato indirizzato a dieci imprese specializzate in dragaggi portuali.
La gara si è conclusa con l’individuazione di una impresa esecutrice ed il relativo contratto sarà aggiudicato oggi 4 luglio. L’inizio dei lavori è previsto per i primi giorni della prossima settimana e dovrà concludersi entro la prima settimana di agosto.
L’intervento studiato dai tecnici dell’Autorità Portuale consiste nello scavo di livellamento del fondale antistante la darsena crociere da realizzare con una draga attrezzata per il carico dei sedimenti, con successivo scarico presso un’area adiacente collocata verso Nord Est a ridosso della diga foranea nord di Porto Corsini non soggetta a limitazione di fondale.
L’intervento prevede il dragaggio di una superficie pari a circa 105.000 metri quadrati, per un escavo complessivo di 25.000 metri cubi che consentirà di tornare alla profondità del fondale di 9,5 metri. Si tratta, ovviamente, di un lavoro provvisorio, poiché l’intervento tecnicamente più efficace sarebbe l’escavo dei fondali e la rimozione del materiale in eccesso per circa 250.000 metri cubi, ma questa operazione comporta la necessità della individuazione di una cassa di colmata per il deposito temporaneo dei materiali di escavo.
Le attuali casse di colmata presenti in area portuale sono, come noto, indisponibili in quanto già riempite del materiale degli escavi del passato e quindi attualmente non utilizzabili. Il problema potrà risolversi solo con l’avvio dei lavori dell’HUB PORTUALE che renderanno disponibili le aree di Logistica 1 e 2 in zona Porto Fuori e di S3 alle Bassette per svuotare le casse di colmata e poterle quindi mettere a disposizione di nuovi escavi.
Il progetto di HUB PORTUALE è in attesa della registrazione della Delibera CIPE presso la Corte dei Conti che completerà l’iter amministrativo nelle prossime settimane. Al tempo stesso l’Autorità Portuale sta preparando il bando di gara per l’appalto dei lavori che si prevede possa essere pubblicato entro la fine dell’anno. La prima attività di progetto sarà ovviamente lo svuotamento delle casse di colmata.
La stagione crocieristica 2018 prevede l’arrivo al Porto di Ravenna di 47 navi da crociera, di queste 16 navi sono già arrivate, compresa la Silver Whisper di oggi, ed hanno attraccato regolarmente a Porto Corsini nelle scorse settimane.
Delle restanti 31 navi previste sono state oggetto di cancellazione gli scali di Mein Schiff 2 (previsti il 16/06, 14/07, 11/08, 8/09 e 6/10), di Vision of the Seas (previsti il 27/06, 21/07 e l’1/10) e lo scalo di Oceana del 2 luglio scorso.
Al fine di meglio veicolare le informazioni relative al calendario degli accosti delle navi da crociera previsti nei prossimi mesi si sta lavorando con le Associazioni di categoria.

Scarica il comunicato

I commenti sono chiusi.