Porto di Ravenna: continua il trend di recupero dei traffici (+4,2%) rispetto al 2012

IN OTTOBRE ANCORA CRESCITA DEI CONTAINER (+10,6%) E NUOVO RECORD PER LE AUTOSTRADE DEL MARE (+117%)

Nel periodo gennaio-ottobre 2013 si è registrata una movimentazione merci pari a 18.611.355 tonnellate, in crescita di 751 mila tonnellate, ovvero del 4,2% rispetto allo stesso periodo del 2012.

In particolare gli sbarchi sono stati pari a 15,8 milioni di tonnellate (+3,5%) mentre gli imbarchi ammontano a 2,8 milioni di tonnellate (+8,6%).

Il traffico di ottobre è stato particolarmente positivo e pari a 2.086.447 tonnellate, 279 mila tonnellate in più rispetto ad ottobre 2012 (+15,5%).

Era dal settembre 2011 che non si riscontrava un mese con una crescita della movimentazione così alta.

Secondo l’ISTAT il commercio internazionale dell’Italia, nei nove mesi dell’anno e rispetto al 2012, è diminuito, in termini di volumi, del 1,5% per quanto riguarda le esportazioni e del 4,6% per le importazioni. In particolare, dai dati relativi al commercio estero, per il traffico via mare del periodo gennaio-agosto risultano diminuzioni ancora più accentuate: – 9,8% per l’import e –8,0% per l’export.

Analizzando le differenti tipologie di merci, nei dieci mesi si è riscontrata un segnale positivo (+1,3%) per le merci secche con 151 mila tonnellate in più e un calo per le rinfuse liquide (-1,9%), con 72 mila tonnellate in meno.

Continua l’ottimo trend delle merci unitizzate, infatti le merci in container sono cresciute di 178 mila tonnellate (+9,4%), e quelle su rotabili sono più che raddoppiate, passando da  461 mila a 954 mila tonnellate (+107,0%).

Tra le merci secche l’incremento in valori assoluti più determinante è per i prodotti metallurgici, passati da 3,541 a 3,795 milioni (+7,2%), mentre l’aumento percentuale più rilevante (+15,4%) è per i prodotti agricoli ed in particolare per il granoturco.

Finalmente stabili i materiali da costruzione e le materie prime per le ceramiche.

Per le derrate alimentari solide si è riscontata una lieve crescita nel periodo ma una evidente crescita nel mese data da 100 mila tonnellate di farina di soia in più.

Per le rinfuse liquide, spicca l’aumento delle derrate alimentari (115 mila tonnellate in più e un incremento del 16,3%), grazie ad un consistente aumento dell’import di oli vegetali che hanno registrato un +25,5%; in calo invece i chimici del 13,5% e i prodotti petroliferi del 2,8%.

Molto positivo il traffico container che è stato pari a 190.029 TEUs, 18.267 in più (+10,6%) rispetto allo scorso anno, grazie al buon andamento registrato fin dall’inizio dell’anno. In particolare, l’aumento è stato di 10.799 TEUs per i pieni (+8,5%) e di 7.468 TEUs  per i vuoti (+16,8%).

Nuovo record mensile per la movimentazione trailer con 6.162 pezzi in ottobre. Nel periodo gennaio-ottobre sulla linea Ravenna-Catania il traffico CIN/Tirrenia e Grimaldi è stato complessivamente di 34.861 pezzi contro i 19.892 dello scorso anno (+75,3%) a cui si aggiungono quelli della tratta Ravenna-Brindisi che sono stati 8.377. In totale il numero dei trailer nei primi dieci mesi è stato di 43.963 pezzi  (+117%), rispetto ai 20.283 dello scorso anno.

Molto buono anche il risultato per il traffico di nuove autovetture, che con 20.789 pezzi, ha registrato un incremento del 98,3%.

I commenti sono chiusi.