Caratteristiche del porto

Il Porto di Ravenna rappresenta l’unico porto dell’Emilia-Romagna. In virtù della sua strategica posizione geografica, il Porto di Ravenna si caratterizza come leader in Italia per gli scambi commerciali con i mercati del Mediterraneo orientale e del Mar Nero (quasi il 40% del totale nazionale ad esclusione del carbone e dei prodotti petroliferi) e svolge una funzione importante per quelli con il Medio e l’Estremo Oriente.

L’inclusione di Ravenna nel sistema della grande viabilità ed il collegamento con le principali reti trasportistiche ne fanno un porto facilmente raggiungibile dai maggiori centri italiani ed europei. La connessione con la rete autostradale assicura rapidi trasferimenti verso le regioni Settentrionali dell’Italia, i paesi transalpini e dell’Europa centrale e settentrionale. Il collegamento con Roma ed il Sud è assicurato dalla E45 e dalla A14.MAR 026

L’inclusione nel sistema della grande viabilità e il collegamento con le principali reti di trasporto fanno del Porto di Ravenna un nodo accessibile dai principali mercati italiani ed europei, ragione per cui è stato inserito dalla Comunità europea nelle proposta di revisione normativa delle reti TEN-T, divenendo il terminale meridionale del corridoio n. 1 Baltico-Adriatico (che collegherà Helsinki a Ravenna, nell’ambito del quale sono previsti i collegamenti ferroviari Vienna-Udine-Venezia-Ravenna e Trieste-Venezia-Ravenna) e rientrando nella ristretta lista degli 83 “core ports” europei.

Alla rete viaria si affianca quella ferroviaria alla quale sono raccordati i principali terminal. Lo scalo di Ravenna è infatti in grado di movimentare via treno circa il 12% della merce in transito. Ciò è possibile anche grazie all’attività svolta da società specializzate e dalle oltre 50 case di spedizione. Queste ultime garantiscono efficienza e professionalità in tutti gli aspetti del trasporto: distribuzione via strada e ferrovia, servizi marittimi door to door e di magazzinaggio per container FCL e LCL, spedizioni aeree consolidate. Assicurano inoltre un costante aggiornamento sulle procedure doganali.

Inoltre i terminal di movimentazione container e merci varie costituiscono veri e propri nodi intermodali.

Gli aeroporti più vicini sono: Rimini (60 km dal centro di Ravenna, percorribili in 50 min.) e Bologna (80 km dal centro di Ravenna, percorribili in 50 min.).

I commenti sono chiusi.