L’Autorità Portuale impegnata in attività di sensibilizzazione per una cultura della non violenza ed il pieno riconoscimento di una concreta parità di genere

L’Autorità di Sistema Portuale di Ravenna, che ha presentato il suo primo Bilancio di Sostenibilità nel luglio scorso, nell’ambito delle azioni che possono contribuire a raggiungere i diciassette Obiettivi di Sviluppo Sostenibile individuati dall’Agenda 2030 adottata dalle Nazioni Unite, con particolare riferimento alla sostenibilità sociale legata alla riduzione delle disuguaglianze ed alla parità di genere, ha deciso di collaborare alla realizzazione di alcune importanti attività.

In questa prospettiva l’Autorità ha aderito alla campagna di sensibilizzazione per un “Posto Occupato”, (cosa della quale è già stata data comunicazione nei giorni scorsi) ovvero quel posto lasciato simbolicamente “vuoto” per richiamare l’attenzione al tema della violenza sulle donne, riservando un posto nella propria Sala Convegni per sottolineare la condivisione verso questo tema e per riaffermare l’impegno dell’intera comunità portuale ravennate per la crescita di una cultura che ripudia qualunque tipo di violenza e promuove il pieno riconoscimento di una concreta parità di genere.

L’Autorità ospiterà poi, nel piazzale antistante la propria sede, per il secondo anno consecutivo, la manifestazione “Pink RAnning” (2 ottobre 2022), evento nazionale realizzato da Ravenna Runners Club in collaborazione con l’Associazione Linea Rosa. L’iniziativa che nel 2021 portò oltre duemila persone alla sede dell’Autorità Portuale, utilizza il running come strumento di sensibilizzazione verso il tema della violenza sulle donne, unendo sport e impegno sociale nel segno di una forte volontà della comunità portuale ravennate di tenere alta l’attenzione su questi argomenti.

Per informazioni e iscrizioni: http://www.maratonadiravenna.com/wp/pink-ranning/ o https://www.linearosa.it/pink-ranning-2022/

In ultimo, sempre presso l’Autorità Portuale si svolgeranno tra settembre e novembre prossimo alcuni incontri gratuiti, promossi in collaborazione con l’Associazione Linea Rosa e aperti a tutte le donne (in allegato i due volantini informativi). L’associazione che dal 1991 si occupa di accogliere e ospitare le donne vittime di violenza è impegnata sul territorio anche in attività di prevenzione. La violenza contro le donne è una piaga sociale che balza sovente agli onori della cronaca anche in relazione ai numerosi casi di femminicidio. In Italia viene uccisa una donna ogni 3 giorni. Linea Rosa organizza da anni corsi di autodifesa dedicati alle donne residenti nei Comuni di Ravenna, Cervia e Russi. Il corso che viene proposto nel 2022 sarà articolato in 3 lezioni teoriche il 12, 19 e 26 settembre, dalle 20,30 alle 22,30, nella sala messa a disposizione dall’Autorità di Sistema Portuale e 7 lezioni pratiche in palestra. Nella medesima sala l’associazione organizzerà inoltre un corso, anch’esso gratuito, per nuove volontarie, composto da 9 incontri che approfondiranno il tema della violenza su donne e minori, che si svolgeranno tutti i giovedì dal 22 settembre al 17 novembre dalle 20,30 alle 22,30.

Per informazioni  inviare una mail a: corsodifesapersonale22@linearosa.it oppure corsonuovevolontarie22@linearosa.it.

Alcuni di questi appuntamenti rientrano nel programma degli Italian Port Days 2022, una serie di eventi, visite ed attività volte ad avvicinare le comunità alla vita e cultura portuale, quest’anno dedicati al tema dei minori e dei giovani.

Postoccupato_locandina_IT

I commenti sono chiusi.