News

Accesso alle dighe foranee – Ordinanza 7/2020

E’ stata pubblicata l’ Ordinanza 7/2020 che regolamenta l’accesso alle dighe foranee.

NUOVO FINANZIAMENTO DI 85 MILIONI DI EURO PER IL PORTO DI RAVENNA 

 

E’ stato firmato quest’oggi dalla Ministra delle Infrastrutture e dei Trasporti il Decreto  che destina un finanziamento di 85 milioni di Euro al Porto di Ravenna per investimenti ritenuti strategici allo sviluppo infrastrutturale del Paese.

Il Decreto – adottato in sede di Conferenza Unificata, nel corso di un incontro al quale ha partecipato anche il Sindaco di Ravenna, Michele de Pascale in qualità di Presidente dell’Unione delle Province Italiane – ha stanziato 906 milioni di Euro per interventi relativi alla portualità con 794 milioni previsti per gli interventi di I° fase.

Nello specifico gli interventi finanziati nel Porto di Ravenna sono due, entrambi inseriti tra quelli attivabili nella I° fase a riprova del riconoscimento del lavoro progettuale messo in campo dall’Autorità di Sistema Portuale.

Il primo, per complessivi 45 milioni di Euro, consiste nell’adeguamento alla normativa sismica ed ai fondali del Piano Regolatore Portuale, di cinque  banchine operative (Yara, Sapir, Terminal Container Ravenna, Dock’s Cereali ed Eurodocks) per complessivi 2,1 km, ai fini di consentire l’accesso a navi con maggior pescaggio, incrementando la competitività del porto in diverse tipologie merceologiche.

Il secondo, di 40 milioni di Euro, è invece legato alla Fase II del Progetto dell’Hub Portuale di Ravenna e quindi da una parte all’approfondimento dei canali Candiano e Baiona a -14,50 mt (progetto del valore complessivo di 60 milioni di Euro), in attuazione al Piano Regolatore Portuale vigente e dall’altra alla realizzazione e gestione di un impianto di trattamento dei materiali di risulta dall’escavo. La costruzione di tale impianto di trattamento e la sua gestione per 25 anni, vale complessivamente 170 milioni di Euro e garantirà la creazione di circa 30 nuovi posti di lavoro. (altro…)

Dichiarazione del presidente Rossi in relazione alle statistiche della movimentazione del primo semestre.

“I dati ufficiali della chiusura del primo semestre delle merci movimentate nel nostro porto, sono sostanzialmente  in linea con il trend che ha caratterizzato il difficile periodo iniziato nello scorso mese di marzo.  Le stime, ancora ufficiose, del mese di luglio auspichiamo possano indicare una  inversione di tendenza e finalmente un segno positivo dopo 4 mesi di contrazione dei traffici.

Nel report del primo semestre sono già anticipate le merceologie che in luglio hanno ripreso in maniera significativa, con recuperi anche a doppia cifra percentuale.

(altro…)

Pubblicato il nuovo numero della newsletter del Progetto PROMARES